UNISANNIO

 eng ita

Docente
MARIA ROSARIA PECCE
Periodo
Primo e Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Lezione orale 



CorsoPercorsoCFUDurata(h)

Prerequisiti

12 CFU di Tecnica delle Costruzioni. Conoscenza dei metodi di risoluzione dei telai a nodi spostabili della progettazione di elementi in c.a. e in acciaio.


9 CFU Comportamento dinamico e analisi strutturale. Conoscenza dei principi di risposta dinamica dei sistemi strutturali, con particolare riferimento alle azioni sismiche

Programma

 I legami costitutivi del calcestruzzo e dell’acciaio: comportamento sperimentale, modelli, stato tensionale pluriassiale e carichi ciclici. L’aderenza acciaio-calcestruzzo: modello fisico, modello teorico del legame tensione tangenziale di aderenza – scorrimento.
Valutazione della resistenza e della duttilità di elementi inflessi. Calcolo dei momenti ultimi e domini resistenti in presso-flessione deviata. Costruzione delle relazioni momento-curvatura di sezioni in c.a.. La capacità rotazionale di travi e pilastri: parametri e formule normative. Il calcolo non lineare delle strutture in c.a. a telaio con modelli a plasticità diffusa e concentrata. Applicazione del calcolo non lineare con modelli a plasticità concentrata su un telaio piano. I meccanismi resistenti a taglio nelle travi. Il comportamento di pareti in c.a. sotto azioni orizzontali: pareti e pareti accoppiate. Il progetto di edifici in c.a. a telai o pareti in zona sismica secondo le Normative Tecniche per le Costruzioni (NTC) 2008 e l’Ordinanza della Presidenza del Consiglio (OPCM) 3431 del 2005; metodi di analisi e dettagli costruttivi.
Cenni all’analisi dei edifici esistenti secondo l’OPCM 3431; livelli di conoscenza e metodi di indagine. Cenni alla filosofia di scelta delle tecniche di adeguamento sismico: incremento di resistenza e incremento di duttilità.
Analisi comportamentale (fenomenologia), modellazione strutturale e progettazione sismica secondo NTC 2008 ed Eurocodici (EC2, EC3, EC4 e EC8) di solai (soletta piena e con lamiera grecata, con e senza connettori), travi (solo acciaio e composte), colonne (partial e fully encased, riempite di calcestruzzo), controventi (metallici ordinari e dissipativi innovativi), elementi "link", collegamenti e sistemi sismo-resistenti di strutture in acciaio e composte acciaio-calcestruzzo per edifici. Analisi e verifiche locali e globali di rigidezza, resistenza e duttilità di membrature e collegamenti. Analisi e verifiche locali e globali di instabilità (semplice ed accoppiata) di membrature e sistemi strutturali. Valutazione delle prestazioni sismiche dei sistemi sismo-resistenti maggiormente diffusi (MRF, CBF ed EBF). Analisi critica delle regole normative alla luce dei nuovi sviluppi della ricerca nazionale ed internazionale.

Testi

Park R. and Paulay T.: "Reinforced Concrete Structurs", John Wiley & Sons, New York, 1975.

Cosenza E.,Maddaloni G., Magliulo G., Pecce M., Ramasco R.: "Progetto Antisismico di Edifici in Cemento Armato", IUSS Press, Pavia, 2006.

Eurocode 2 (2004). Design of Concrete structures – Part 1-1: General Rules and Rules for Buildings, EN 1992-1-1: 2004:E, December 2004.
Guida all’uso dell’Eurocodice 2 con riferimento alle Norme Tecniche DM 14.1.2008, a cura di AICAP, Edizioni pubblicemento, volume 2.

Norme Tecniche per le Costruzioni , DM 14 gennaio 2008.
Chopra, A.K. (2001). Dynamics of Structures: Theory and Applications to Earthquake Engineering, Prentice Hall, New Jersey, USA.

Elnashai, A.S. e Di Sarno, L. (2008). Fundamentals of Earthquake Engineering, Wiley & Sons, Chichester, UK.

European Committee for Standardizatio (2006). Eurocode 8 - Design of Structures for Earthquake Resistance – Part 1: General Rules, Seismic Actions and Rules for Buildings, Brussels.

European Committee for Standardizatio (2006). Eurocode 2 - Design of Concrete Structures – Part 1: General Rules and Rules for Buildings, Brussels.

European Committee for Standardizatio (2006). Eurocode 3 - Design of Steel Structures – Part 1: General Rules and Rules for Buildings, Brussels.

European Committee for Standardizatio (2006). Eurocode 4 - Design of Steel and Concrete Structures – Part 1: General Rules and Rules for Buildings, Brussels.

Johnson, R.P. (2004). Composite Structures of Steel and Concrete. Beams, Slabs, Columns and Frames for Buildings. Blackwell Publishing, Oxford, UK.

Mazzolani, F.M., Landolfo, R, Della Corte, G. e Faggiano, B. (2006). Edifici con struttura di acciaio in zona sismica, Collana di manuali di progettazione antisismica, IUSS PRESS, Pavia.

Petrini, L., Pinho, R. e Calvi, G.M. (2004). Criteri di Progettazione Antisismica degli Edifici, IUSS PRESS, Pavia.

Priestley, M.J.N., Calvi, G.M. e Kowalsky, M.J. (2007). Displacement-Based Seismic Design of Structures, IUSS PRESS, Pavia.

Obiettivi

Fornire agli studenti gli elementi essenziali per la progettazione in zona sismica di strutture in cemento armato in zona sismica e il calcolo non lineare delle strutture a telaio in c.a.. Inoltre la preparazione è finalizzata ad inquadrare le problematiche generali della diagnostica e analisi delle strutture esistenti in c.a..

Infine si intende gli strumenti per affrontare la progettaione strutturale mediante gli approcci più moderni ed avanzati.

Fornire agli studenti gli elementi essenziali per la progettazione in zona sismica di strutture in acciaio e composte acciaio-calcestruzzo.
Analisi critica dei moderni approcci normativi e possibili sviluppi futuri.
Analisi critica delle fasi della progettazione strutturale di strutture per edifici in acciaio e composti acciaio-calcestruzzo.
Analisi critica delle criticità e possibili sviluppi nell’analisi e progettazione di sistemi strutturali in acciaio e composti acciaio-calcestruzzo.

Metodi Didattici

Lezioni in aula con esempi numerici. Discussione di articoli scientifici. Utilizzazione di software per il calcolo delle strutture. Esempi numerici da svolgere in autonomia.

Metodo di Valutazione

Esame orale

Metodo di Insegnamento

Lezione orale